1 Agosto 2020

FrNews.it

L'informazione libera ed indipendente. Selezioniamo le notizie migliori per difendere la libertà di informazione gratuita.

Il numero dei pensionati italiani ha superato quello dei lavoratori attivi. O interveniamo o siamo spacciati.

1 min read


Nicola Carati è un brillante studente di medicina quando, nell’estate del 1966, il professore che sta per scrivere 30 sul suo libretto universitario lo invita ad andarsene dall’Italia, perché è un Paese da distruggere, un posto bello e inutile, destinato a morire. Questa scena de La meglio gioventù, di Marco Tullio Giordana, racconta bene il lungo declino che l’Italia ha vissuto a partire dalla fine degli anni Sessanta, un Paese dove tutto rimane sempre immobile, uguale, in mano ai vecchi. 

Le istituzioni italiane hanno costantemente ignorato la realtà dei fatti, logorando lentamente le forze più dinamiche del nostro Paese. Anche a causa di questo sistema granitico, che appare impossibile da smantellare, in Italia finiamo spesso col preferire vivere di illusioni, coltivando il nostro orto, avere orizzonti striminziti, di breve respiro. Ciclicamente noi italiani ci troviamo costretti a scontrarci con i dati oggettivi ed è in quel momento che iniziamo a…

>>Leggi l’articolo completo

Fonte: The Vision

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *