16 Luglio 2020

FrNews.it

L'informazione libera ed indipendente. Selezioniamo le notizie migliori per difendere la libertà di informazione gratuita.

L’intervista “censurata” a Ella Fitzgerald sul razzismo negli Usa negli anni ’60: «Sono solo un essere umano»

1 min read


Nel 1963, durante il periodo culmine delle proteste per i diritti civili negli Stati Uniti, la leggendaria interprete jazz Ella Fitzgerald concesse un’intima intervista al popolare conduttore radiofonico newyorkese Fred Robbins. L’intervista non andò mai in onda per ragioni sconosciute, ed è rimasta negli archivi fino alla fine di giugno 2020, quando è stato pubblicato il documentario Ella Fitzgerald: Just One of those Things

Nell’intervista esclusiva, pubblicata per la prima volta nel film, la First lady of song, all’epoca già vincitrice di due Grammy Award (tra cui quello come Miglior performance vocale femminile), racconta al conduttore l’amaro ritorno negli Stati Uniti, dopo esser stata accolta con entusiasmo in tutte le tappe del suo tour internazionale. 

Rientrando negli States, Ella Fitzgerald ripiomba nella realtà razzista del Paese e, con profonda amarezza, confida per la prima volta il suo pensiero sulle discriminazioni e le violenze subite dagli…

>>Leggi l’articolo completo

Fonte: CULTURA & SPETTACOLO – Open