4 Dicembre 2019

FrNews.it

L'informazione libera ed indipendente. Selezioniamo le notizie migliori per difendere la libertà di informazione gratuita.

Macerata. Ergastolo per pakistano che violentò ed uccise la figlia. Abortì tre volte

1 min read


Agenpress – La Corte d’Assise di Macerata ha condannato all’ergastolo Muhammad Riaz per l’omicidio volontario della figlia 19enne Azka Riaz. L’imputato, inizialmente accusato di omicidio preterintenzionale, è stato giudicato colpevole anche di violenza sessuale e maltrattamenti. La ragazza si faceva violentare per salvare la sorellina. La vicenda risale al 2018, quando la ragazza, che doveva testimoniare contro il padre, era stata picchiata dall’uomo e poi lasciata semisvenuta a terra, dove un’auto l’aveva travolta.

Nonostante non fosse alla guida del veicolo che ha investito mortalmente la ragazza, Riaz si è visto contestare l’accusa di omicidio volontario. Secondo l’accusa, infatti, la morte di Azka non è stata accidentale, ma voluta da suo padre, che l’avrebbe abbandonata ferita in strada esponendola di proposito al rischio di essere investita, come poi è accaduto. Fondamentale è stata la testimonianza della moglie di Riaz, la…

>>Leggi l’articolo completo

Fonte: Agenpress