ricattavano la società per avere biglietti e gestire bagarinaggio

Sharing is caring!


Inchiesta della polizia, decine di perquisizioni in tutta Italia. “Accordo militare per controllare la curva”. Arrestati 12 capi ultrà della curva della Juve in un’indagine della Digos di Torino. Questa mattina all’alba è scattata l’operazione “Last banner”, risultato di una lunga indagine nel gruppo criminalità organizzata della procura torinese, che ha fatto finire in manette una dozzina tra i capi dei Drughi, dei Tradizione, dei “Viking” e del “Nucleo 1985”: l’accusa è che ci fosse un accordo tra gli ultrà per mantenere il “controllo militare” della curva bianconera.. In manette sono finiti Dino Mocciola  leader dei Drughi, Salvatore Cava, Domenico Scarano, Umberto Toia, leader di Tradizione, Luca Pavarino, Sergio Genre. Per Fabio Trincchero, Giuseppe Franzo, Christian Fasoli, Roberto Drago sono stati disposti i domiciliari. Misura cautelare dell’obbligo di dimora invece per Massimo Toia e Massimo Corrado Vitale. 

Secondo la pm…

>>Leggi l’articolo completo

Fonte: Gossip Tv